Cassa moschetto mod. 1891
E' in legno di noce o faggio ed costituita dal fusto, dall'impugnatura e dal calcio.
La lunghezza totale del legno, senza fornimenti di 67 cm.
Il fusto presenta un  incasso longitudinale per l'alloggiamento della canna, un altro incasso per l'alloggiamento del traversino, il canale esterno per la baionetta ripieghevole ed altri incassi per i fornimenti.
Tra l'impugnatura ed il fusto ricavata un'apertura per mettere in comunicazione il serbatoio con lo spazio di caricamento della culatta.
Il calcio protetto da un calciolo metallico fissato con 2 viti.
Parte alta della cassa per l'alloggiamento del bocchino
e relativo foro di passaggio della vite di bloccaggio.
Particolare della pala del calcio dove stato ricavato un incavo per alloggiare il traversino metallico fissato con 2 viti e che attraverso il quale passa la cinghia del moschetto.
Spesso sui legni e in particolar modo nella pala del calcio, si trovano marchi, timbri, incisioni ecc. ecc..
Ecco alcune immagini:
Riparazione Roma del 1924.

Foro per alloggiamento della bacchetta nettatoia.